I GIOVANI LEGGONO POCO.

RIFLESSIONI #15

Ciao a tutti, bibliofili! 📚

Quante volte mi è capitato di sentirlo? “I giovani non leggono più, guardano solo il cellulare e il computer“. Ormai ho la nausea persino a leggere questa frase, ripetuta come un mantra o una maligna formula magica fino allo sfinimento. Bene, è arrivato il momento di dire la mia 😁.

Questa rubrica prende il nome di “Riflessioni” ma non devono per forza essere solo le mie! Vorrei riuscire ad instaurare delle discussioni stimolanti e costruttive, quindi FATEMI SAPERE LA VOSTRA NEI COMMENTI!


LA PREMESSA

Cercherò di fare un discorso scorrevole e chiaro senza scrivere un papiro di 17 km, promesso. Allora, partiamo da una minuscola premessa: sono un ragazzo di 17 anni, e non posso fare a meno di sentirmi chiamato in causa quando sento dire che “noi ragazzi non leggiamo più“. Ovviamente comprendo che rappresento un caso a parte e che non tutti i miei coetanei condividano il medesimo amore incondizionato per i libri che ho io, non pretendo di rappresentare la “normalità” e non pretendo nemmeno di smentire l’affermazione di prima semplicemente con il mio esempio.
I giovani leggono poco? Sì.

LA DOMANDA

Non lo nascondo, sarebbe da stupidi, ne faccio accenno anche in questo articolo: I LIBRI SONO NOIOSI. La maggioranza dei miei coetanei o non legge affatto, oppure si avventura nella lettura di un romanzo sporadicamente, magari solo se costretto dalla scuola. Purtroppo molti non riescono a comprendere la meraviglia dei libri e ne stanno ben lontani… ma perché? Ho imparato che bisogna fare come i bambini e chiedersi sempre il perché delle cose se si vuole fare una vera riflessione.

LA RISPOSTA DEGLI ALTRI…

Alcuni adulti diranno sicuramente che è perché le generazioni di oggi si sono istupidite per colpa del cellulare, di Facebook e del computer, e non è come ai loro tempi quando tutto andava bene. Sempre i soliti triti e ritriti vecchi mantra, privi di fondamenti, di verità, di logica, di ragionamento. Frasi vuote ed avvizzite, come forse le loro menti. Davvero c’è ancora qualcuno che crede che vi siano state generazioni migliori di altre, che anche ai loro tempi non vi siano state mode oscene e senza senso, che non vi siano stati problemi ed errori, che non ci fossero state persone che a loro volta dicevano che ai loro tempi era meglio?

… E LA MIA

La mia risposta è invece che semplicemente sono cambiati i modi per narrare una storia. Se un tempo vi erano solo libri e film, e quindi si seguiva per istinto solo una delle due vie, ora, con internet si sono aperte infinite altre vie. L’uomo ha bisogno di storie e prima le trovava solamente in pochi formati, come appunto i libri, ora invece c’è più concorrenza: c’è Youtbe, c’è Netflix, c’è Spotify (anche la musica è raccontare una storia), ci sono le serie Tv, il Kindle, le fanfiction, Wattpad, ci sono i blog, c’è WordPress, e potrei continuare con questo elenco ancora per molto. I giovani si nutrono ancora di storie, solo in maniera diversa. Non lo trovate meraviglioso? L’uomo si evolve e si evolvono anche i modi di narrare.

LA CONCLUSIONE

Il libro rimane uno dei mezzi narrativi che prediligo, ma tra i miei coetanei a quanto pare non è così. Fine. Ci voleva tanto? Le storie continuano a circolare, le idee a crescere, e le menti a lavorare. Ovvio, ci sono sempre i casi disperati e quelli virtuosi, ma qui stiamo parlando della maggioranza. Chissà quante nuove forme d’espressione e narrazione nasceranno in futuro, quante storie nuove verranno inventate, quante emozioni fioriranno…e voi? Starete ancora nel vostro angolino a criticare o finalmente cercherete di abbracciare la novità senza sputarci sempre sopra?

 

Peace✌

Annunci

12 pensieri su “I GIOVANI LEGGONO POCO.

  1. thechaosdragonfly ha detto:

    Ben fatto! Dico davvero, hai esposto alla perfezione il problema dando una risposta che sinceramente, anch’io ignoravo. E riflettendo, direi che oggi i ragazzi sentono ancora di più l’esigenza di raccontarsi e di sentirsi protagonisti della realtà in cui vivono e leggere gli altri.. Beh è un modo per poter prendere ispirazione! Infondo la nostra personalità è spesso costruita da ciò che abbiamo attorno, chi con la musica, con i film o con i libri. Spesso senza accorgercene la nostra spontaneità (come ho appreso dal corso di psicologia della comunicazione) è costruita e oggi abbiamo mille modi per costruirla e renderla unica. Allora perché non mostrarla a tutti? Il “problema” è il cambiamento, non noi giovani!

    Liked by 1 persona

    • SegnaLibro ha detto:

      Grazie, sono felice che ti sia piaciuto l’articolo! 😙 non sapevo avessi fatto un corso della psicologia e della comunicazione, che figata😍! Non sapevo nemmeno il fatto che inconsciamente la nostra personalità è costruita da così tanti fattori🤔 effettivamente se una persona guardasse la mia libreria potrebbe capire molto di me😂😛 mi sa che ho appreso più io dal tuo commento che tu da tutto l’articolo ✌️

      Mi piace

      • thechaosdragonfly ha detto:

        O ma se non fosse stato per il tuo articolo, io non sarei giunta a queste conclusioni 😉 comunque studio comunicazione interculturale per questo ho fatto il corso che poi è sfociato in un contest per serious game (un po’ di sano trash doveva esserci in università!), però qualcosina dai manuali l’ho appresa hahaha

        Liked by 1 persona

      • SegnaLibro ha detto:

        Hahahahahahahah😂, Il sano trash rende la vita più interessante 💪🏻💪🏻 mi hanno sempre affascinato i discorsi di psicologia riguardo la nostra personalità ed il nostro modo d’agire ✌️

        Liked by 1 persona

      • thechaosdragonfly ha detto:

        Da quando vado in università, la quantità di trash è aumentata notevolmente!! Hahahaha e hai intenzione in futuro di darti alla psicologia? Perché era una delle mie scelte, poi ho capito che è meglio se mi baso sulle esperienze di vita, che leggere manuali e passare anni accademici sperando di avere per le mani la soluzione allo speleo della vita hahaha

        Liked by 1 persona

      • SegnaLibro ha detto:

        Sinceramente non ho nemmeno la più pallida idea di che università frequentare (diventerò un abilissimo friggitorie di patatine e sarò conteso da tutti i McDonald’s) al momento sono troppo occupato a cercare di sopravvivere al latino😂

        Liked by 1 persona

      • thechaosdragonfly ha detto:

        Fortuna che io ho fatto solo due anni di latino 😂😂😂 guarda, ti va bene se vai al Mc, ormai per fare quello ti richiedono la laurea ingegneria nucleare 😂😂 sia mai che patatine geneticamente modificate finiscano in pasto ai clienti!

        Liked by 1 persona

  2. Emozioni ha detto:

    Io con due adolescenti per casa, non posso che darti ragione.
    A pare gli scherzi, non sottovaluto mai le vostre potenzialità e tanto faccio critiche senza riflettere.
    Mi piace stare con i giovani.
    Ho fatto un corso di tutor per insegnare nel mio ambito lavorativo. Sono catechista.
    Quando si cammina insieme a voi, in qualunque ambito , c’è sempre da imparare. Si cresce insieme. Con punti di vista talvolta opposti, ma con entusiasmo ed educazione il viaggio è sempre piacevole.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...