EVERYMAN: il decadimento

BOOK REVIEW #13

img_5732

Autore: Philip Roth – Casa editrice: Einaudi – Genere: Romanzo – Pagine: 123

Questo non è per nulla un libro facile, né da leggere né da recensire e penso non sia stato nemmeno semplice da scrivere. Quando lo presi per le mani la prima volta lo giudicai un romanzo veloce da leggere essendo così poche le pagine, ma come mio solito ero in errore. La pesantezza di certi paragrafi è qualcosa di affascinante, lo scrittore è riuscito ad incanalare in così poco spazio una storia tutt’altro che scontata e banale.


Perché questo libro ha una copertina completamente nera? Risposta: parla di morte.
Perché questo post ha come immagine quella di un orologio infinito? Risposta: il protagonista è in continua lotta con il tempo ed il decadimento della propria persona.
Potrei finire qui la recensione.

Quando ho affermato che Everyman non fosse banale, non intendevo certo per i fatti narrati. Semplicemente, parla della vita di un uomo di cui non sappiamo nemmeno il nome (primo colpo di genio del romanzo, celare l’identità del protagonista). Una persona che, come ho scritto prima, è in continuo contrasto con il tempo che avanza e il suo corpo che marcisce, la sua moralità che si deteriora, la sua vita che prende direzioni che lui non desidera, il tutto in una battaglia incessante. Uno scontro che vedrà come vincitrice proprio la morte, il nulla. Indovinate qual è l’incipit del libro? I funerali del protagonista.

Le pagine sono veramente intense, infarcite di malinconia e rimpianto. Un’opera che a mio parere va letta in piccole dosi, in brevi sedute in cui ci si concentra veramente sulla lettura, perché il desolante messaggio del testo deve essere recepito e compreso fino in fondo. Potreste pensare che Everyman sia un romanzo che lascia dietro sé scie di negativismo e pessimismo nei confronti della vita, un libro consacrato alla tristezza, ma NON è così.
Sono solo un ragazzo, ho ancora tutta la vita davanti, ma non per questo non sono riuscito ad immedesimarmi in un protagonista la cui vita è costellata da errori e sbagli, e che si ritrova a trascorrere la vecchiaia in un banale centro per anziani. Struttura che all’inizio rientra nelle sue corde, ma che a poco a poco si trasforma in una prigione piena di individui decaduti, colma di persone che sono solo un ricordo sbiadito della vita, e ciò lo fa impazzire. L’uomo è dominato dal rimpianto di non aver vissuto a pieno la propria esistenza, commuoventi sono i paragrafi in cui si ricorda del proprio corpo giovane e della propria stupenda vita da ragazzo. Roth lancia un messaggio potentissimo: VIVERE! BISOGNA VIVERE!

Sembra un paradosso, ma è proprio così. Impossibile non essere impressionati, sdegnati ed incoraggiati dal protagonista a vivere veramente. E un libro in grado di trasmettere messaggi del genere, non può che non essere un buon libro. Pesante, malinconico e desolante, ma allo stesso tempo incoraggiante e stimolante.

Perse conoscenza sentendosi tutt’altro che abbattuto, tutt’altro che condannato, ancora una volta impaziente di realizzare i propri sogni, ma ciò nonostante non si svegliò più. Arresto cardiaco. Non esisteva più, era stato liberato dal peso di esistere, era entrato nel nulla senza nemmeno saperlo. Proprio come aveva temuto dal principio.

Voi cosa ne pensate? L’avete letto o no? Ne siete incuriositi? Avete dei consigli da darmi riguardo le recensioni o riguardo libri da leggere? Fatemelo sapere nei commenti!

 

Peace✌

Annunci

4 pensieri su “EVERYMAN: il decadimento

  1. thechaosdragonfly ha detto:

    Per quanto tu abbia detto che è difficile scriverne una recensione, sei stato molto bravo! Mi ha colpito molto e la prima cosa che ho pensato “voglio leggerlo” e subito dopo “devo farlo leggere ad alcuni miei amici”. È da tempo che vorrei iniziare questo autore, mi consigli di partite con questo romanzo?

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...