IL PROFUMO DEI LIBRI

RIFLESSIONI #6

La stanza è silenziosa, si sente solo il respiro accennato del lettore rapito dalla storia del libro che sta leggendo, poi arriva quel momento. L’attimo in cui si decide di tuffare il viso tra le pagine ingiallite del volume, in cui si aspira l’essenza cartacea del romanzo, in cui il profumo indescrivibile della trama pervade ogni senso. Quanto è bella questa sensazione?


Oggi parliamo di uno degli aspetti più particolari dei libri. Un particolare che esula dalla storia narrata, dall’autore del volume, dalla casa editrice o dal numero delle pagine, ma che è indissolubilmente legato alla sua natura cartacea. Quindi, accaniti lettori di e-book, provvedete subito e affondate il naso nel primo libro di carta che trovate in giro per casa, non ve ne pentirete.
Vi sono infinite sfumature che un profumo può adottare, sulla mia libreria ho un libro che profuma di mare e di estate, uno che profuma di casa e di inverno, un altro che sa di notte e silenzio, e non sto scherzando. L’aroma inconfondibile di un volume è dato anche dal luogo in cui la lettura viene consumata, dal tempo in cui essa viene effettuata, dalla stagione e così via. Ma lasciando da parte tutte queste variabili, possiamo fare una generale distinzione tra due tipologie di profumo: quello dei libri nuovi  e quello dei libri vecchi.

Il profumo dei libri nuovi è qualcosa di inimitabile. Fresco, vibrante di inchiostro e denso di promesse. È l’odore di una stampa recente, di pagine nuove e perfettamente tagliate, di una rilegatura giovane e forte, di una storia che attende di essere scoperta ed amata. Ammettetelo, anche voi quando andate alla Mondadori tuffate il volto fra la carta delle centinaia e centinaia di nuovi  volumi, per poi essere guardati male da chi vi sta vicino (ma questa è un’altra storia).

Il profumo dei libri antichi è qualcosa di insuperabile. È come se con lo scorrere degli anni l’aroma stagionasse e divenisse ancora più intenso ed avvolgente. Un profumo esotico, l’essenza della carta ingiallita e dell’inchiostro sbiadito. Il volume assume la fragranza della storia che nasconde al suo interno, le pagine ne vengono intrise, vengono intinte del sapore travolgente dell’avventura, di una trama partorita chissà quanti anni fa, ma che incanta ancora il mondo. Un profumo penetrante, che a volte assomiglia a quello della menta. Per le persone allergiche come me, tuttavia, sniffare i libri antichi potrebbe avere forti controindicazioni, serie di starnuti leggendari che fanno vibrare la casa (ma anche questa è un’altra storia).

Vi lascio con una citazione del capolavoro di Bradbury, Fahrenheit 451:

Sapete che i libri hanno un po’l’odore della noce moscata o di certe spezie d’origine esotica? Amavo annusarli, da ragazzo. Signore, quanti bei libri c’erano al mondo un tempo, prima che noi vi rinunciassimo!

 

Voi cosa ne pensate? Che profumo hanno per voi i libri? Preferite l’aroma dei libri nuovi o quello dei libri vecchi? Fatemi sapere la vostra nei commenti!

 

Peace✌

Annunci

7 pensieri su “IL PROFUMO DEI LIBRI

  1. Emozioni ha detto:

    Tutti i libri, hanno un buon profumo.
    Nessuno escluso!
    Preferisco quelli vecchi, perché le pagine sono aromatizzate di storia, di polvere depositata sui ripiani e di menta.
    Sì, di quella lasciata dal dentifricio che si deposita tra le dita, quando inumidiamo l’indice , per sfogliare le pagine.

    Liked by 1 persona

  2. SegnaLibro ha detto:

    Effettivamente non ho elencato le varie “essenze” che possono assumere i libri quando vengono sporcati dai lettori… la mia copia dei Pilatri della Terra emana un forte odore di caffè dopo che per sbaglio rovesciai l’intera tazzina (ma anche questa è un’altra storia)✌

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...